The Evil Within 2 – Ritorno nell'incubo

13.06.17

Infelicità chiama infelicità, ma per Sebastian Castellanos è molto peggio di così: è una vera e propria ossessione. Sembra non volerlo abbandonare mai. Lo perseguita a ogni passo della sua vita e lo insegue nei meandri dei suoi sogni, con le visioni terrificanti dei traumi subiti. Sebastian è braccato dai pensieri implacabili della figlia che non è riuscito a salvare, della moglie che l'ha abbandonato, degli amici che ha perso e dei terrori a cui è sopravvissuto per un soffio. In The Evil Within 2, l'infelicità affonda gli artigli nell'anima di Sebastian e non intende affatto mollare la presa.

"Sebastian Castellanos è un ex detective, ma questa volta è soprattutto un uomo provato dalla perdita e dalla disperazione", racconta il direttore di gioco John Johanas. "Era un padre che amava la famiglia e gli amici, e adesso si ritrova solo. Dopo aver perso la famiglia prima degli eventi del primo gioco, Sebastian è diventato più cinico e spigoloso. Questo, tuttavia, non ha mai gravato sulle sue doti investigative e sulla sua concezione della giustizia."

TEW2 Return Splatter 730x411

Le orribili vicende del primo titolo hanno lasciato un segno profondo nell'anima di Sebastian. Invece di fuggire dai suoi incubi, il detective ha scelto di inseguirli. Tre anni spesi alla ricerca di risposte a domande martellanti, nel tentativo di trovare l'organizzazione che gli ha rovinato la vita: cos'è la Mobius? Che cosa vuole? Qual è il vero scopo dello STEM?

"Lo STEM è una tecnologia della Mobius che permette di connettere le coscienze", spiega il produttore Shinsaku Ohara. "La Mobius ritiene che una coscienza collettiva possa portare ordine e pace nel mondo, ma i suoi reali obiettivi sono oscuri. Così Sebastian vuole fare un po’ di luce sulla faccenda."

Non trova nulla. Perde ogni singolo dato della sua ricerca. Eventuali personaggi chiave sono morti o scomparsi.

"Sebastian ha perso i suoi colleghi e ha scoperto che Juli Kidman, la principiante che aveva preso sotto l’ala protettiva, lavorava in realtà per coloro che lo avevano trascinato nell'incubo", spiega Johanas. "Nessuno ha creduto alla sua storia. Sebastian viene scaricato dal dipartimento di polizia e si mette anima e corpo alla ricerca della verità. Incapace di trovare una pista attendibile, crolla e torna a bere."

Ma in questo oblio c'è un'opportunità di redenzione. "Juli Kidman, l'ex collega di Sebastian, sbuca dal nulla e gli dice che la figlia che credeva morta è in realtà ancora viva", rivela Ohara. Questa è la premessa ai nuovi incubi che prenderanno vita in The Evil Within 2. "Non solo Lily è viva e vegeta, ma il Mobius la sta usando come cavia in un nuovo tentativo di creare il mondo dello STEM. Nello STEM, Lily si perde. Per salvarla, Sebastian dovrà cercarla e rintracciarla."

Dopo le sue sofferenze, in parte attribuibili a Juli Kidman, Sebastian non si fida dell'ex collega. "Sebastian, dopo la vicenda del Beacon Mental Hospital, scopre che Kidman lavorava per il Mobius ed era responsabile di quanto accadutogli nel primo gioco", dice Johanas. "È l'ultima persona di cui si fiderebbe. In qualità di attuale membro del Mobius, è Juli a cercare Sebastian: lo considera l'unico in grado di tornare nello STEM e provare a salvare Lily."

In questa nuova avventura di Sebastian nello STEM, Juli gli offre supporto dall'esterno, fornendo utili informazioni relative al mondo creato dal Mobius e rappresentando un legame con il mondo reale.

TEW2 Return Communicator 730x411

"All'inizio del gioco, Sebastian non si fida di Juli Kidman per ovvie ragioni", aggiunge Ohara. "Ma nel corso della storia, Sebastian scopre il vero motivo della collaborazione dell'ex collega con il Mobius."

Sebastian dovrà quindi riporre la sua fiducia in Juli mentre affronta nuovi nemici nel tentativo di salvare Lily e riportare ordine nella sua vita.

The Evil Within 2 sarà disponibile dal 13 ottobre 2017 per PlayStation 4, Xbox One e PC.

Per scoprire i prodotti presentati da Bethesda all'E3 di quest'anno, consultate: Bethesda all'E3 2017